La depurazione dei fumi è indispensabile in raffinerie, acciaierie, impianti industriali e inceneritori per contenere l’impatto ambientale riducendo inquinamento e odori sgradevoli.

Il trattamento dei fumi avviene negli scrubber, alte torri di lavaggio che devono avere caratteristiche particolari.

A cosa serve lo scrubber

Negli scrubber si depurano fumi e gas di processo, trattando correnti gassose che contengono acido solfidrico (H2S), acido fluoridrico (HF), acido cloridrico (HCl), anidride solforosa (SO2), acido cianidrico (HCN) e anidride carbonica.

Un’applicazione diffusa è la desolforazione dei fumi di combustione, che interessa ad esempio gli inceneritori, dove i rifiuti vengono bruciati ad alta temperatura: nel processo si sviluppano fumi tossici che devono essere depurati per ridurne l’impatto ambientale.

Come funziona lo scrubber

Lo scrubber è formato da un tubo nel quale passano i gas da ripulire e il liquido che assorbe gli inquinanti, e da una colonna di riempimento nella quale i gas si muovono verso l’alto lasciando precipitare il liquido carico delle sostanze da eliminare.

Il liquido assorbente viene spinto in alto nella torre di lavaggio e portato a contatto con il gas inquinato, perlopiù nebulizzandolo sul gas.

La depurazione dell’aria può avvenire tramite un processo fisico o per assorbimento chimico; in questo caso si verifica una reazione chimica tra gas e liquido assorbente.

I fumi depurati passano attraverso un filtro ulteriore, il demister, prima di essere liberati nell’atmosfera, mentre le sostanze inquinanti precipitano e si aggiungono ai fanghi che devono essere smaltiti.

Quali pompe scegliere per lo scrubber

Perché avvenga la depurazione è necessario che lo scrubber sia correttamente dimensionato.

E’ necessario definire con precisione la portata del liquido assorbente, il diametro della colonna e la sua altezza.

Dato che in questo processo vengono utilizzati acidi altamente corrosivi, come l’acido fluoridrico, è necessario che le torri siano resistenti alla corrosione e per questo devono essere rivestite in materiale come il PTFE.

Per il corretto funzionamento del processo è fondamentale scegliere con cura la pompa che spinge il liquido nella torre di raffreddamento: oltre a essere resistente alla corrosione, quando il dislivello del liquido è notevole, dovrà avere una prevalenza adeguata.
La pompa X-Class di ASV Stubbe è studiata per gestire liquidi corrosivi e ha prevalenza elevata.

 

Curve caratteristiche della pompa X-Class

 

Vota questo articolo