Negli impianti dove si utilizzano fluidi corrosivi per la sicurezza dei lavoratori e per la cura delle macchine è fondamentale gestire anche gli imprevisti.

Per raccogliere il liquido che può fuoriuscire dai serbatoi in caso di rotture o di guasti, sotto di essi nelle industrie vengono collocate delle vasche di contenimento. In questo modo si evita anche che i fluidi aggressivi contenuti nei serbatoi vadano ad inquinare il suolo e le falde acquifere.

Come dimensionare una vasca di contenimento

Come per ogni componente industriale, il materiale delle vasche deve essere scelto in base al tipo di fluido che verrà accolto. In molti casi possono andare bene delle vasche di raccolta in acciaio, ma quando i liquidi sono corrosivi è necessario scegliere vasche di raccolta in materiali plastici o in cemento.

La normativa prevede che la vasca di contenimento, o vasca di ritenzione, abbia un volume non inferiore al 33% dei serbatoi dei quali deve accogliere le perdite, e in ogni caso non deve avere un volume inferiore al serbatoio più grande.

Se lo stoccaggio delle sostanze si trova in una zona di tutela della falda, tutto il volume deve poter essere contenuto nella vasca di raccolta.

Le vasche devono essere installate su superfici piane e devono essere collocate in luoghi al riparo dalla pioggia per evitare che si riempiano d’acqua. Quando questo non è possibile è indispensabile che un indicatore di livello segnali quando il liquido all’interno della vasca è arrivato a un livello di guardia, consentendo il controllo remoto della situazione.

Indicatori di livello per vasche di ritenzione

indicatore di livello a filo

Indicatore di livello a filo

L’indicatore di livello è fondamentale anche quando la vasca di contenimento è collocata al riparo dalle acque piovane e il liquido che vi si potrebbe riversare è costituito da un fluido coinvolto nel processo.

Il nostro indicatore di livello a filo per vasche di contenimento Maxitop LWC permette di rilevare la presenza di liquido sul fondo delle vasche di raccolta.

Installato in contropareti e serbatoi, segnala la presenza di liquido all’interno della camicia di protezione.

Può essere utilizzato anche con le sostanze più aggressive perché tutte le parti a contatto col liquido sono in plastica.

Lo strumento, dotato di staffa di fissaggio e di un cavo è lungo 6 metri,  rileva la presenza di liquido a partire da un livello di 5 mm e invia un avviso che permette di gestire tempestivamente la situazione attivando una pompa o un eiettore.

Sicurezza negli impianti: le vasche di raccolta
5 (100%) 1 vote